neetAmantE

Con l'incoscienza di un carro armato

Ho sposato un(a) deficiente

Leggo sul giornale l’ennesimo articolo che afferma la debolezza dell’uomo sulla donna. Basta!!!

Ma lo vogliamo capire che fra uomo e donna non c’è il migliore, che io sono un asino, tu sei un’asina?

Sintetizza un mio aforisma: gli uomini sono tutti stronzi, le donne sono tutte pazze. E viva l’ammóre!!!

Lady Gaga, schiava degli illuminati

Come non tornare a parlare dell’élite illuminata che controlla il mondo?

Se ne parla ossessivamente anche in Angeli e demoni, ove Tom Hanks raggiunge in gran fretta Roma dove un complotto degli illuminati sta prendendo corpo.

Una cagata pazzesca questa degli illuminati, perché una setta segreta, per controllare il mondo, dovrebbe essere appunto segreta.

La mia idea? Che c’è realmente nel mondo una élite al comando, e gli illuminati sono semplicemente la sua copertura, il suo false flag spionaggiosamente inteso.

Capitano i blocchi, mio capitano

Avete presente quelle persone moleste che anche se le ignori continuano a molestarti?

Così sono i nostri politici, attaccati al potere ma ancor più al denaro. Se vogliamo che la smettano di fotterci tutti, occorre blindare la protesta nel denaro.

Immaginate Bologna: i binari della ferrovia bloccati, la A14 bloccata, la A1 bloccata, l’Italia finalmente come Bossi la sogna, una Berlino col check-point tortellino.

Una protesta ad oltranza, non violenta ma tutti in prigione, fintantoché il parlamento non si sveglia, o non si dimette.

Blocchiamogli il denaro, togliamogli l’ossigeno.

Allegria divorati dall’ippopotamo

Mentre l’Italia, o il Tìtanic sul quale viaggiamo, se ne va disastrosamente alla deriva, noi che si fa?

La stessa cosa quando sei al funerale, simulare dissimulare essere sé stessi. Probabilmente l’ultima, giacché vivere in Italllia ti sottopone a continue falsità, si pensi all’ipocrisia, alla maschera di stare con i colleghi d’ufficio.

Quindi allegria, e cercate su You Tube i video di Michele Giordano o del Mago Gabriel, vi tireranno su. Se proprio non bastasse, un ghiacciolo.

Rimpatriati?

Povera patria? Poveri noi.

Racconta Massimo Fini che in America una persona su due fa uso di psicofarmaci, cioé non regge la società in cui vive.

Battiato auspica che il mondo torni a quote piú normali, e l’unica strada è quella del cambiamento individuale, ovvero rifuggire questo inferno di vita, opporvisi.

Osservo le due torri, le colline del Chianti, le stradine di Venezia, e capisco per quale meta vale la pena lottare. Il sorriso della tua ragazza.

Tropicana cioè gli Anni 80

Di canzoni spaccacuore ce ne sono state tante, ma come Tropicana nessuna mai.

L’essenza degli anni 80, quando io ero bambino, eppure già allora potevo ben capire che mi trovavo in paradiso. Perché tante cose erano diverse:

1) le persone erano allegre (i soldi non mancavano a nessuno)
2) la televisione trasmetteva allegrezza (Mamma Maria dei Ricchi e Poveri)
3) c’erano gelati simpatici, cioè il Calippo
4) si poteve scegliere fra Holly & Benji o il cartone della pallavolo
5) l’ammòre, le limonate, erano all’ordine del giorno, ma non per noi

Cancellate il debito!

Era il 2000 e in occasione del Giubileo venne lanciata la campagna per la cancellazione del debito estero dei paesi poveri.

Dieci anni dopo è l’Italia che dovrebbe scongiurare gli altri stati a cancellare un debito pubblico che soffoca cittadini ed imprese, che rende impossibile qualsivoglia politica di sviluppo e che ammazza i suoi giovani.

Badate bene: l’Italia è ricca di risorse e di capitale umano (persone capaci). Il debito pubblico, invece, è un’invenzione (vedi signoraggio).

L’alternativa alla cancellazione pilotata del debito estero è la bancarotta. Possiamo scegliere.

L’invasione aliéna è già incominciata?

C’è chi afferma che sin dalla notte dei tempi gli omini grigi vegliassero su di nói.

Io affermo che si tratta di panzane galattiche, perché prove non ve ne sono, né mi risulta di uomini sbarcati su Vega, Sirio o Sedna.

Mammagari c’è qualcuno che qui gli piacerebbe di raccontare le sue personali esperienze, nevvero Matteo Rénzi?

Perché votare il Partito Comunista dei Lavoratori?

Perché il PCL di Marco Ferrando è uno dei pochi partiti che ha capito che:

1. la nostra società è in balìa delle banche e della finanza
2. l’economia reale e le persone sono vampirizzate dai suddetti poteri
3. occorre nazionalizzare tutte le banche o perlomeno le banche centrali
4. l’emissione di denaro deve tornare in mano allo Stato

Sgarbi Quotidiani

Ho guardato la suddetta trasmissione, ovvero i monologhi del professor Sgarbi, ininterrottamente dal 1993 al 1998.

Devo dire che mi ha giovato, quanto a proprietà di linguaggio, ma pensate che mi abbia fatto bene?

Navigazione articolo